Parodontite

Parodontite

Almeno una volta all'anno è opportuno fare una visita di controllo dal proprio medico dentista e fare la “pulizia professionale dei denti”.

Col solo utilizzo quotidiano dello spazzolino, infatti, riusciamo a pulire parte della superficie dei denti, ma non possiamo evitare la progressiva formazione di placca e tartaro nei punti difficili e nel bordo gengivale.

La forte presenza di tartaro è responsabile di gengiviti e parodontiti e se non rimosso periodicamente causa tasche e recessioni gengivali.

In questo capitolo vi parlo di gengive o, meglio, di parodonto (cioè di quei tessuti attorno ai denti, che comprendono le gengive, che ancorano i denti alle ossa mascellari, ma fungono anche da barriera sigillo verso l'ambiente esterno).

I denti attraversano letteralmente le gengive e rappresentano una sorta di passaggio critico dove i batteri potrebbero passare dall'ambiente esterno all'interno del nostro organismo.

Proprio qui i batteri, se non c'è infiammazione, incontrano il sigillo parodontale e non possono avanzare.

Così come ognuno di noi può avere costituzionalmente capelli chiari o scuri, occhi verdi o marroni, puo' anche avere un "biotipo gengivale spesso o sottile".

Ebbene sì, noi medici dentisti, o perlomeno chi di noi tratta la malattia parodontale, classifichiamo anche così i nostri pazienti.

Gengive spesse: (60% della popolazione) chi ha gengive spesse tende a non accorgersi per tempo dell'instaurarsi di problemi gengivali poiché sono tipicamente più subdoli.

Gengive sottili: (40%della popolazione) chi ha gengive sottili tende a notare presto eventuali vistose recessioni gengivali.

Mediamente la popolazione non ha consapevolezza dello stato di salute o meno delle proprie gengive, poiché non è certo un argomento di cui si senta molto parlare. Mentre spesso si sente parlare di terapie estetiche, di impianti, di faccette e sbiancamenti dentali, molto meno si sente trattare l'argomento gengiviti e parodontiti. E questo è paradossale, poiché il parodonto rappresenta la base della nostra dentatura.

Se esso è minacciato da malattia, tutto il resto decade. La malattia più diffusa della bocca, dopo la carie, è la gengivite-parodontite. La gengivite consiste in un'infiammazione acuta delle gengive, dovuta perlopiù alla presenza di un eccesso di batteri. E' poco o per nulla sintomatica e spesso viene trascurata dal paziente, più o meno ignaro.
Può manifestarsi a qualsiasi età e rappresenta un problema semplice da risolvere solo se prontamente riconosciuta e correttamente trattata.

La terapia consiste nel "pulire professionalmente" i denti eseguendo una o più sedute ravvicinate di ablazione del tartaro.

Nel nostro Studio le IGIENISTE DENTALI sono professioniste laureate che hanno studiato a fondo per anni questa malattia e conoscono perfettamente tutte le tecniche per diagnosticarla e trattarla. Oltre al MEDICO DENTISTA è l'IGIENISTA DENTALE l'unica figura professionale riconosciuta dalla legge a poter eseguire le sedute di pulizia dei denti. La seduta di ablazione tartaro andrebbe eseguita ogni volta che sui denti si formano depositi di placca e/o tartaro che non possono più essere eliminati a casa con i mezzi domiciliari (filo-spazzolino-scovolino).

La presenza di tali depositi, perlopiù quasi invisibili, rappresenta una fonte di minaccia per le gengive che così si infiammano e gradualmente si ritirano, scoprendo le radici (con conseguente sensibilità termica talvolta).


Articolo a cura del
Dr. Massimo Vitali (Odontoiatra)

I nostri SERVIZI

APPROFONDIMENTI

Dott. Massimo Vitali
Via del Mercato, 18 - 36045 Lonigo (VI)
P.IVA: 02865240234
declino responsabilità
Privacy Policy
Cookie Policy
dottmassimovitali@yahoo.it

Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri della provincia di Verona N. 743

ORARIO DI APERTURA

Lunedì 9:00 - 18:00
Martedì 9:00 - 18:00
Mercoledì 9:00 - 18:00
Giovedì 9:00 - 18:00
Venerdì 9:00 - 18:00
Sabato Chiuso
Domenica Chiuso


Tutte le informazioni pubblicate nel presente sito web sono diramate nel pieno rispetto delle linee guida del Codice di Deontologia Medica sulla "Pubblicità dell'informazione sanitaria" del 06/04/2007.
AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate
come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

dentisti-italia.it

© 2018. «powered by Dentisti Italia».
E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.